L’approccio innovativo più efficace per fare formazione: Il Metodo WriteLess ©

09/11/2018

Questo che stai per leggere è il Metodo WriteLess ©, il nostro approccio innovativo alla formazione.

Ovvero, quella formazione che mira a fare veramente comprendere e apprendere lo "studente".

Il nostro cervello ragiona con delle mappe mentali: se riescono a riprodurle, i software e i programmi funzionano adeguatamente.

Il nostro pensiero è strutturato per slot: è costituito da argomenti, da sotto-argomenti, da sotto-sotto-argomenti e così via.

Per questo motivo, nel nostro approccio, un corso nasce da una mappa.

Slides: integrate alla mappa e possibilmente prodotte da un grafico

La mappa è letteralmente la struttura, lo scheletro portante, di tutto il materiale formativo che verrà divulgato nella presentazione.

Ovviamente però, tutti quanto conosciamo l’importanza di trasmettere le informazioni anche visivamente e NON solo oralmente. Ecco perché la mappa che abbiamo realizzato al “punto 1” dobbiamo trasformarla nelle corrispettive slides.

Questo processo, fatto in questo modo, ha il vantaggio che ti libera dall’ossessione di dover necessariamente lavorare TU alle slides. Una volta che hai creato la mappa, ovvero la struttura del corso, puoi consegnare quest’ultima ad un grafico che te la trasforma direttamente in una presentazione in slides.

Corso di formazione: è il momento più importante del contesto formativo

Questa è la fase centrale di tutto il processo direi, quella nella quale viene creato proprio il contenuto formativo che successivamente verrà trasformato in volume scritto.

Il problema è che normalmente i formatori si fermano a questo punto, quando in realtà manca ancora da aggiungere una dimensione fondamentale di comprensione: quella dello studio in solitaria.


Il nostro approccio si differenzia da quello tradizionale, perché non si ferma al corso, ma prosegue con:

Manuale del corso: integrato di testo e slides, che va consegnato in un momento successivo al corso

Il manuale deve contenere tutti gli argomenti trattati durante il corso, con le rispettive slides: a breve vedremo perché debba avere queste caratteristiche.

Il concetto però da fissare ora a mente è che – logicamente – il manuale, (esattamente come vedi in questo stesso Manuale) dovrà contenere al suo interno tutte le slides.

Questo permetterà alle persone che hanno partecipato al corso di:

  • Subito inquadrare visivamente l’argomento che si sta per trattare;
  • E poi di avere sotto la versione distesa spiegata dal formatore.

Questa è la filiera produttiva che noi di Trascrizioni Copy ci impegniamo a seguire con diligenza, tramite l’erogazione dei nostri servizi.

Il processo appena esaminato è identico a quello che veniva usato quando eravamo in università.

Utilizzo #6: Formati & contenuti che possono essere estrapolati a posteriori dopo aver realizzato un Manuale Professionale

E a proposito di tutto quello che possiamo fare dopo che abbiamo realizzato un Manuale, eccoti una veloce carrellata di idee di formati e tipologie di contenuto che possiamo direttamente ricavare dai testi di un Manuale Professionale.

Sono di vario genere:

  • Articoli per il tuo blog;
  • E-mail di marketing;
  • Post per i social media;
  • Newsletter;
  • Un magazine periodico.

Queste sono solo le principali.

Approfondiamo il tema con ciascuna tipologia.

Facile no?

Una volta che hai in mano testi ben scritti e formattati graficamente puoi utilizzare questi come base per la creazione di nuovi articoli per il tuo blog.

Sono già perfetti per come saranno scritti nel Manuale?

No! Magari andranno leggermente rimpostati, modificati e revisionati, sia graficamente sia nella forma… Però hai comunque in mano una buona base di partenza.

Ma soprattutto…

Un processo di questo tipo ti richiede “ZERO” sforzo se ti affidi a un servizio professionale di trascrizione che si occupa di effettuare questo lavoro di estrazione e rielaborazione al posto tuo.

Stessa cosa vale per:

  • Email;
  • Post per social;

Una nota che mi sento di fare sulla parte di estrazione di testi di un Manuale finalizzata alla creazione di posts per social network è che i Post sono ancora più semplici degli articoli perché NON richiedono formattazione (a meno che tu non stia creando degli articoli per LinkedIn, che ad ogni modo non ti conviene duplicare direttamente da Articoli già creati e posizionati su Google).

Richiedono dunque ancora meno lavoro degli articoli, poiché mancano della parte di rielaborazione grafica.

E finisce qui!

Un altro potentissimo strumento, soprattutto in Settori BTB (ma non solo) è la Newsletter. Il problema è:

Chi ha il tempo di scirvere una Newsletter Mensile/settimanale/bimestrale?

Se devi pensare di fare questa cosa con cadenza periodica “ti ci vuole letteralmente una squadra dedicata che faccia solo quello!”.

Ebbene questo problema è evitabile se dai tuoi Manuali sei in grado di estrarre – magari – buona parte dei testi che ti servono per comporre la tua Newsletter periodica.

E allo stesso modo, vale per il Magazine.

Qui la parte grafica da un certo punto di vista non ti si pone visto per legge devi avere un direttore editoriale che dunque può occuparsene.

Commento finale agli utilizzi

Come puoi vedere, i possibili utilizzi di un manuale sono veramente tanti.

Il presupposto di partenza (che è fondamentale e senza il quale non possiamo nemmeno metterci a discutere) consiste nel concetto per cui ogni contenuto elencato in precedenza debba essere scritto bene.

Se il manuale viene scritto bene, si può fare veramente tanto: estrapolare articoli, libri, etc.

Abbiamo dei clienti che tengono dei corsi trimestrali e che li trasformano sia in manuali da consegnare ai partecipanti sia in numeri di magazine.

Normalmente, quanto ci vuole per fare una rivista?

Beh, sono necessari uno staff tecnico, dei Content Editor, dei grafici, etc.

Insomma, serve un organico strutturato per produrre un magazine periodico!

Se sei già una persona che tiene corsi con cadenza temporale costante, con enorme semplicità puoi produrre una rivista, venendo da noi e dicendo: “Mi potete fare, oltre al manuale, anche la rivista con lo stesso contenuto dentro?”.

Detto, fatto!

Ci vogliono davvero pochi minuti… (SE hai un metodo ottimizzato per generare i contenuti che ti servono).