Il singolo ingrediente più impattante per una content marketing strategia di successo

content marketing strategia

Dal 2017 ad oggi abbiamo lavorato ai contenuti di più di 180 aziende rigorosamente operanti nel mercato italiano.

Abbiamo chiesto ai nostri MIGLIORI clienti in assoluto e che maggiormente hanno ottenuto stravolgimenti e successi straordinari attraverso una content marketing strategia.

E abbiamo chiesto loro:

Quale credi sia essere stato il singolo fattore che ha principalmente fatto tutta questa differenza nel portare alla tua content marketing strategia questo successo così straordinario?

La domanda…

Senza eccezioni, in Writeless oggi parliamo di questo argomento perché ci viene chiesto almeno una volta al giorno quali sono i migliori consigli che “potrei avere per far sì che i contenuti vengano condivisi, coinvolti, distribuiti e discussi”.

Così come anche questo pare essere il tema più gettonato nelle consulenze mensili con i nostri content strategist.

Puoi immaginare: OVVIAMENTE, c’è tutta una lunga serie di cose che sono necessarie per fare funzionare una content marketing strategia… Chiaro.

Ma in effetti, sembra esserci un elemento comune che ha permesso il successo in tutti questi casi.

Vuoi sapere qual è?

In inglese diremmo:

STOP TO GIVE A S**T!

Ovvero: SMETTILA DI FREGARTENE DEGLI ALTRI.

Te lo aspettavi?

Probabilmente no, ma ti garantisco che sarai d’accordo con me se leggerai il resto di questo articolo.

Il motivo per cui per ottenere il massimo successo dalla tua content marketing strategia devi assolutamente fregartene delle regole e del contesto esterno

content marketing strategia
content marketing strategia

Prima di tutto, certamente non voglio dire che devi smettere di preoccuparti del tuo pubblico e del loro interesse per te: sono il tuo ossigeno e hanno bisogno di ottenere il miglior valore possibile se ci si deve aspettare il ritorno per il tuo sforzo.

Né intendo dire che i contenuti di qualità non contano più.

(*PICCOLA INSIGHT: In realtà, oggi nel 2021, la qualità dei tuoi contenuti conta più che mai.

Viviamo in un ambiente di contenuti sempre più competitivo nel quale la qualità dei tuoi contenuti diventa sempre più FONDAMENTALE o sarai confuso e ignorato tra i mille altri messaggi simili al tuo.

Quello di cui sto veramente parlando è il tuo atteggiamento nei confronti del fattore limitante numero uno in tutto ciò che produci per il TUO CLIENTE FINALE.

Sai già di cosa si tratta; è quello che pensano gli altri di te.

(NO… Non ci interessa se sei un marketing manager, un freelance, un imprenditore o un social media manager di una grande azienda. ll discorso vale per tutti! Perché sai cosa? Il content passa SEMPRE dalle persone.)

Quando invecchi, scopri che preoccuparti delle opinioni negative degli altri su di te è qualcosa che di fatto senti accadere sempre meno.

Superare questo ostacolo è enorme ma è ben realizzabile se sai come (te lo spiegherò di seguito qui sotto).

CONTENT MARKETING STRATEGIA CHE NON PARTE? IL PROBLEMA É SEMPRE LO STESSO…

Proprio come chiunque altro, sono stato educato a pensare che la perfezione fosse l’obiettivo di tutto. Da un saggio a scuola fino a un articolo che potrei scrivere come questo. Giusto?

Il problema è che con troppa perfezione arriva la paralisi totale. E questo è il vero problema.

In verità, è L’EFFETTIVA PRODUZIONE DEI TUOI CONTENUTI che fa davvero la differenza. FINE. Il resto è secondario e accessorio.

Ovviamente agire alla “scrivi e pubblica e vai veloce qualunque cosa” significa che il tuo livello di output sarà basso, quindi qui c’è un elemento di equilibrio.

Ma in breve, ciò che conta è produrre e condividere i propri contenuti autentici, piuttosto che impiegare così tanto tempo a PENSARE FERMO IMMOBILE da farti prendere timore rispetto a quello che pensano o che potrebbero pensare gli altri, producendo troppo poco o addirittura correndo il rilascio del tuo duro lavoro.

“Con troppa perfezione arriva la paralisi … in verità, è L’EFFETTIVA PRODUZIONE DEI TUOI CONTENUTI che fa davvero la differenza.”

content marketing strategia
content marketing strategia

Quindi la prima lezione è che mentre il tuo messaggio deve essere grandemente distribuito, la perfezione ti rallenterà.

Non importa quanto sia buono il tuo contenuto, le persone che lo dovranno leggere LO LEGGERANNO COMUNQUE… OK? RIPETI QUESTO IN TESTA.

Così come quelli che dovranno rompere o mettere i puntini sulle i… Lo faranno comunque! 😀

Quindi abbraccia questo concetto come dato di fatto e FREGATENE… Fallo uscire.

IL VANTAGGIO DI FREGARTENE DEGLI ALTRI E COME IMPATTA SULLA TUA content marketing strategia

Un altro grande vantaggio di non preoccuparsi dipende dal tipo di contenuto che generi.

Ascoltaci per bene, nel 2021 il mondo è seriamente sui social, ma anche il modo in cui il tuo pubblico consuma i contenuti è importante.

L’autenticità e la realtà nella tua atmosfera, piuttosto che essere falsi o appariscenti, contano così tanto al giorno d’oggi, poiché il radar BS delle persone è altamente sintonizzato su qualcuno che cerca di giocarci o venderli.

storytelling text
storytelling text

Quindi, nei tuoi contenuti, quelli che vanno davvero avanti sono quelli che condividono se stessi.

“La gente compra le persone”

come si suol dire.

Quindi se la tua azienda non ha un volto, lotterà ARDUAMENTE per conquistare il cuore del suo pubblico.

Si tratta di personal branding e di dare alle persone l’opportunità di interagire con te o almeno di conoscerti.

  • Immagina Virgin senza Branson;
  • Tesla e SpaceX senza Elon;
  • Vivi senza Arianna;
  • O anche Nike negli anni ’90 senza Jordan.

Questi sono marchi che hanno guadagnato influenza attraverso l’attenzione, costruita su grandi personalità.

Probabilmente, senza questo, ci sarebbe meno buy-in da quelli a cui si rivolgevano.

Ciò significa molto per i tuoi profitti, SII AUTENTICO.

Quello che devi fare è decidere di mettere l’importanza dei tuoi contenuti e il risultato delle persone che interagiscono con te al di sopra della tua paura irrazionale di pubblicare quella storia di Instagram, o andare in diretta su Facebook, o scrivere un post che dimostri la tua opinione piuttosto che quello di un altro.

La lezione per la migliore content marketing strategia è tutta qui: ESPORSI.

All’inizio del 2017, quando la funzione Storie di Instagram era ancora nuova, permettendomi di pubblicare brevi video di 15 secondi (proprio come Snapchat aveva originariamente iniziato a fare come principale funzione-caratteristica), ho premuto per la prima volta il record e ho condiviso un po ‘di valore, documentando qualcosa di interessante su cui la mia azienda nel content marketing stava funzionando bene.

Iniziare a fare contenuti ed essere totalmente da solo (quando inizi) può essere un po ‘scoraggiante, ma come ho scritto prima, sapevo che ci sarebbero state persone che non avrebbero apprezzato quello che stavo facendo, che avrebbero rotto le scatole, o che addirittura avrebbero inveito contro, ma ci sarebbe sempre stato comunque una maggioranza di persone che lo avrebbe apprezzato.

Questo è il riassunto del riassunto.

Il punto è però il seguente: ho registrato il mio primo video su instagram come story mentre avevo appena finito di pubblicare il mio libro “QUESTO LIBRO É STATO SCRITTO IN 12 ORE E 56 MINUTI”, e stavo camminando alle 19:00 di sera a Milano in circonvallazione nel massimo dell’orario di punta tra traffico di macchine e traffico pedonale…!

Centinaia di persone stavano passando davanti mentre lo registravo e la parte irrazionale del mio cervello urlava “non farlo! La gente ti guarderà e riderà!”.

Indovina cos’è successo…?

…assolutamente niente.

Nulla di niente.

Non una sola persona mi ha nemmeno guardato.

Perché?

Perché a nessuno importa davvero di quello che fai mentre passi davanti a loro.

E se lo avessero fatto, mi ero già detto che non li avrei rivisti mai più. EASY!

Invece, le uniche persone che avrebbero visto quel video erano i follower sul mio account che avevano deciso di apprezzare quello che avevo da dire per loro… 😀 Questa è la relatà.

Sembravo un po ‘un “idiota” mentre camminavo registrando un video-selfie?

Forse alcune persone lo pensavano, ma il quadro più ampio è che nel 2017-18, è il modo per ottenere la trazione da un pubblico che potrebbe acquistare i miei libri o i miei servizi di content marketing, Comprare una consulenza in Writeless o fare dell’altro.

Quel befit -di fatto- superava di gran lunga la sensazione di sentirmi un po’ scemo e nervoso un po’ nervoso mentre mi auto-registravo con il telefono con un libro in mano con la mia faccia sopra! 😂

Quindi preoccupati di più del tuo messaggio che della paura di ciò che pensano gli altri: condividi un po ‘di più il tuo mondo. E gli altri ti ascolteranno.

Il che mi porta alla parte finale del non preoccuparsi: la distribuzione.

Nel 2014 circa sono entrato a far parte di LinkedIn.

Per condividere i miei dettagli professionali come tutti gli altri avrei potuto semplicemente uploadare il mio CV su Linkedin no?

E nel corso degli anni, i contatti di lavoro e gli amici si sono collegati con me lì, proprio come su Instagram, Twitter, Facebook e così via.

Quindi, pubblicare un articolo o un contenuto che potrebbe essere letto da vecchi colleghi di lavoro, amici e familiari…

Tra l’altro ora che ci penso bene nel mio profilo continua anche costantemente a mettere cal tu action per l’acquisto di miei prodotti o servizi, piuttosto che per prenotare demo di consulenza con i nostri consulenti… Che vergogna!!!

Potrebbe essere piuttosto imbarazzante, giusto?

Sì, potrebbe esserlo.

Ma ancora una volta, la vittoria principale sta nel non preoccuparsi se iniziano a guardarmi in modo strano – i miei affari vincono grazie a me che faccio questo.

Quindi deve essere fatto. Punto.

CHISSENEFREGA DEL RESTO.

Questo è il succo dell’articolo.

Spero che tu abbia apprezzato 🙂

E ricorda…

“Trattenerti perché vuoi restare con la mandria è probabilmente il modo migliore per rimanere chiaramente nella media”

Mettersi in gioco, esposti e con la possibilità di essere derisi o scherzati richiede coraggio per cominciare.

Ma provalo.

Solo un po ‘alla volta per iniziare ti porterà lì;

Come ho fatto io sul ciglio della strada in circonvallazione a Milano con il mio libro sul palmo.

All’inizio scoprirai che è esilarante, poi ti abituerai e potrai concentrare le tue energie sulla produzione di ottimi contenuti e sul goderti i premi piuttosto che continuare a stagnarti su preoccupazioni inutili.

IL PROSSIMO STEP?

Prenota una DEMO

Se pensi che Writeless sia la soluzione che fa per te e vuoi scoprire  di più, ti offriamo una consulenza personalizzata preceduta da una Survey esplorativa.